Che cos'è la parapsicologia 
 

di Massimo Biondi 

 
Ogni tanto vengono riferite e per ciò stesso devono essere prese in considerazione strane esperienze umane che sembrano uscire dalla norma e che appare difficile comprendere sulla base delle conoscenze usuali fornite dalla vita quotidiana, dalla scienza e dalla psicologia. Si tratta di esperienze che si caratterizzano per la presenza di due elementi indispensabili:  
(1) appaiono coinvolgere la dimensione psichica individuale, 
(2) sembrano (a) infrangere il parametro della contiguità (materiale, spaziale, temporale), oppure (b) derivare da un contatto con realtà immateriali, oppure ancora (c) indicare la persistenza di entità umane coscienti sopravvissute alla morte fisica.  
Dietro queste definizioni si cela ciò che nel linguaggio corrente viene indicato come: 
- trasmissione del pensiero o telepatia,  
- chiaroveggenza - percepire mentalmente cose che avvengono a distanza,  
- precognizione - conoscenza anticipata di ciò che accadrà in futuro,  
- psicocinesi - influenza mentale sulla materia,  
- apparizioni - visione di fantasmi,  
- poltergeist - trovarsi coinvolti da disturbi fisici,  
- infestazione - avvertire anomalie legate a un luogo,  
- medianità - mettersi in contatto con spiriti di persone defunte,  
- psicometria - acquisire informazioni complesse toccando un oggetto o concentrandosi su una persona,  
- esperienza extracorporea o OBE - staccarsi con il proprio centro di coscienza dal corpo materiale,  
e altre situazioni analoghe. Talora queste esperienze vengono riferite da persone singole, altre volte da più individui; in genere sono esperite soltanto una volta nella vita e del tutto involontariamente, ma in certi casi sembrano ripetersi con frequenza ed essere sotto un controllo intenzionale. Di rado vengono vissute con serenità. Quasi sempre creano disorientamento. 
Chi rimane coinvolto da simili vicende molto raramente riesce a spiegarle e a darsene ragione, e di solito finisce per accantonarle e dimenticarsene. Una parte minoritaria di persone, tuttavia, di fronte all'incomprensibilità di questi eventi psichici rimane turbata e vittima di un disagio crescente che si manifesta con sintomi che possono diventare cronici e pervasivi.  

 

* * * 

La Parapsicologia è sorta e ancora oggi trova la sua ragion d'essere in una duplice esigenza: da un lato comprendere le radici, le dinamiche e in generale le cause di queste esperienze, cioè capire se si tratti di manifestazioni soltanto soggettive o se all'esperienza interiore corrisponde una realtà oggettiva esterna all'individuo; dall'altro, sulla base di queste conoscenze, rispondere in maniera soddisfacente alle richieste e ai dubbi di chi è convinto di vivere situazioni anomale e "anormali". 
In circa 120 anni di esistenza, l'indagine parapsicologica ha contribuito a chiarire alcune di queste esperienze psichiche, che oggi rientrano tranquillamente nei campi di competenza della Fisiologia umana, della Psicologia, dell'Igiene mentale e della Psichiatria. Per altre tematiche, invece, l'indagine non ha ancora fornito risposte chiare e univoche ed è attualmente in corso. All'eventuale realtà di una particolare dimensione di esistenza definita "paranormalità", che in passato era ritenuta responsabile di almeno una parte di quelle esperienze, oggi si tende a non prestare attenzione, preferendo dirigere la ricerca e l'analisi sull'accertamento oggettivo dei vissuti interiori. 
 
* * * 
 
È da segnalare che fin dalle sue prime battute la Parapsicologia ha sempre incontrato una forte resistenza presso molti ambienti: da quelli che sostengono varie forme di occultismo, di spiritualismo, di religione e di misticismo, a quelli che appartengono alla scienza tradizionale. Sia i primi che gli ultimi hanno intravisto nelle attività parapsicologiche il rischio che vengano messi in discussione i propri presupposti, parte dei loro modelli interpretativi della realtà, e alcune delle loro consolidate modalità di approccio alla vita. Ponendosi in termini problematici di fronte all'interiorità psichica umana e a certe sue apparenti espressioni esteriori, la Parapsicologia ha spesso invaso campi altrui, suscitando energiche reazioni. Reazioni comprensibili, perché da una parte ha contribuito e contribuisce a demolire convinzioni e credenze prive di basi oggettive e dall'altra ha esplorato ed esplora territori abbandonati che sono poi finiti nelle mani di altre discipline. "Traghettando" tematiche strane entro i confini riconosciuti del sapere ha provocato inquietudine e fastidio, quasi mai gratitudine, e lo scontro ha estremizzato le posizioni che si pongono ora a un livello di contrapposizione che in realtà non ha veri motivi di esistere. 
La Parapsicologia cerca di sostenere una visione rigorosa e consapevole nel suo lavoro di indagine e di esprimere le sue ricerche a elevati livelli di correttezza e di concretezza. Non sempre ci riesce, anche perché si tratta di un'attività non regolamentata né strutturata, cui si può dedicare liberamente chiunque lo voglia. Nel complesso, comunque, ha apportato finora diversi risultati e questo ne giustifica l'esistenza e la continuità di impegno anche per il futuro.
  

Definizioni 

 
 I fenomeni metapsichici… sembrerebbero dovuti a forze intelligenti ignote, comprendendo in queste intelligenze ignote gli stupefacenti fenomeni intellettivi del nostro inconscio. La metapsichica [..] è la sola scienza che studia forze intelligenti. 
Ch. Richet, Traité de Métapsychique, Paris 1922, pp. 2-3. 
 
Ricerca psichica: indagine scientifica nei fatti e nelle cause dei fenomeni medianici. La sua prima preoccupazione è stabilire il realizzarsi degli asseriti fatti. Se questi non sono dovuti a frode, a un errore di osservazione, alle leggi del caso, ovvero se si trova che avvengono, il passo successivo dell'indagine è stabilire il motivo del loro accadere, se le leggi naturali conosciute sono sufficienti a spiegarli o se c'è motivo di supporre l'azione di forze sconosciute. 
N. Fodor, Encyclopaedia of Psychic Science, London 1933, p. 316. 
 
La parapsicologia è stata concepita per essere non esterna e distinta dal campo della psicologia, ma per stare ai suoi confini. La psicologia deve in ultimo avere a che fare con il problema mente-corpo, che ha eluso i filosofi di ogni epoca, l'enigma del rapporto tra coscienza e oggetti della consapevolezza. Pertinenza della parapsicologia è una porzione di questo continuum di esperienza e coscienza. […] La parapsicologia è il campo scientifico che si occupa delle interazioni, sensoriali e motorie, che sembrano non mediate da alcuno dei meccanismi e degli enti fisici conosciuti. 
J.H. Rush, What is parapsychology?, In: HL Edge, RL Morris, J Palmer, JH Rush (eds.) Foundations of parapsychology. Routledge   Kegan Paul, London 1986; p. 4. 
 
La parapsicologia è lo studio scientifico di esperienze che, se sono quel che sembrano essere, sono in via di principio esterne al campo delle capacità umane così come è attualmente concepito dagli scienziati convenzionali. I fenomeni parapsicologici, perciò, in apparenza indicano l'intervento di fattori sconosciuti o non riconosciuti dalla scienza ortodossa, detti fattori "paranormali". 

H.J. Irwin, An introduction to parapsychology, Jefferson 1989, p. 1